Sense-making

Organizzare il mare dell’informazione e creare valore con le persone

Autore: Luca Rosati

Data di pubblicazione: 27/05/2019

Collana: I libri della UXUniversity

Formato: 15 x 22

ISBN: 9788894166446

ARGOMENTO: Architettura dell'informazione, design collaborativo

PER CHI SI OCCUPA DI: Architettura dell'informazione, UX design

ABBINA UN CORSO UXU: Architettura dell’informazione in pratica

“Ne trova ancora nello scaffale del Piemonte” – mi disse il commesso mentre afferravo l’ultima bottiglia di Barbaresco Asili in promozione. Era dicembre di molti anni fa…”

Questo non è un libro che parla di vino, né tantomeno di etichette o di case produttrici. È un libro che parla di come troviamo le cose e di come le organizziamo per farle trovare agli altri.

La proliferazione di canali e dispositivi ha generato una frammentazione dell’informazione, causando spesso disorientamento e difficoltà di scelta. La risposta alla frammentazione sta nelle relazioni: ricomporre pezzi sparsi d’informazione in una costruzione coerente.

È questa la sfida a cui è chiamato oggi il design in generale e quello dell’informazione in particolare.
Il libro che hai fra le mani ruota intorno a quest’idea: organizzare l’informazione significa porre “oggetti” in relazione fra loro per creare senso, per dare loro un contesto e una storia.

“…E che dire della lista della spesa? Un’amica si diverte a collezionarle, raccoglie foglietti abbandonati nei carrelli dei supermercati, nei cestini, per terra. E a volte a leggerle così, molte sembrano davvero bizzarre….”


Con stile chiaro e ricchezza di esempi – da Intesa Sanpaolo a Ikea a Netflix passando per Rino Gaetano – il libro spiega come progettare insieme alle persone la struttura informativa di ambienti digitali e non.
Nel libro scoprirete:

1. Quali sono e come funzionano i sistemi di organizzazione dell’informazione: liste, tassonomie, faccette, tag.
2. Come organizzare le informazioni insieme alle persone: attraverso card sorting, free listing, workshop collaborativi.
3. Come testare quanto abbiamo prodotto: attraverso tree testing e test di usabilità ultraleggeri.
4. Quali sono le linee guida per progettazione e test: salienza, larghezza e profondità, ordine conveniente, correlazione, innovazione e costruzione di senso.

“Mi sono sforzato di scrivere questo libro semplice, comprensibile a tutti, senza tuttavia rinunciare alla precisione dei concetti. Di informazione ce ne è fin troppa e non vorrei alimentare il sovraccarico. Ho cercato di sottrarre più che aggiungere…”

STORIE

I nuovi magazine: la riappropriazione di un tempo lento

L’editoria indipendente è un territorio che si snoda nel tempo e nello spazio: per concludere il nostro percorso all’interno di questo misterioso universo arriviamo ad oggi, a quella che viene definita la rinascita dei magazine indipendenti. Per chiudere il cerchio, si fa per dire.

Continua a leggere
STORIE

Quarantine ovvero storia di un lockdown human centered

Cosa cambierà? Niente sarà più come prima? Da ogni parte piovevano interrogativi di questo genere, prima di un parziale ritorno alla normalità. Noi del team di UtLab ci siamo guardate negli occhi (su Gotomeeting, ça va sans dire!) e ci siamo chieste: ma, alla fine… per noi, è cambiato qualcosa? La risposta è stata: decisamente sì.

Continua a leggere